Seminario: Science in the age of new media and big data: media ecology and information sharingSeminar: Science in the age of new media and big data: media ecology and information sharing


13 Maggio, 2015 – H. 16.00

Science in the age of new media and big data: media ecology and information sharing,

Giuseppe A. Veltri (University of Leicester)

Sala Specchi – Dipartiemnto FISPPA, Via Cesarotti, 10/12, 35123 Padova. www.pastis-research.eu

Scarica la locandina

 

May 13, 2015 – H. 16.00

Science in the age of new media and big data: media ecology and information sharing,

Giuseppe A. Veltri (University of Leicester)

Sala Specchi – Dipartiemnto FISPPA, Via Cesarotti, 10/12, 35123 Padova. www.pastis-research.eu

Media, Gender and Sexuality in Contemporary EuropeMedia, Gender and Sexuality in Contemporary Europe


5 GC Blu | Padova Science Technology and Innovation Studies PaSTIS assieme all'ECREA (European Communication Research and Education Association), sezione Gender&Communication, ha organizzato il convegno internazionale dal titolo Media, Gender and Sexuality in Contemporary Europe che affronterà i temi delle delle resistenze e ridefinizioni del genere nelle performance nei consumi e nelle forme di produzione mediali attraverso i keynote di Karen Ross (Newcastle University) e John Mercer (Birmingham City University), le 9 sessioni parallele, e una tavola rotonda sui sistemi di produzione della conoscenza.

PaSTIS assieme all’ECREA (European Communication Research and Education Association), sezione Gender&Communication, ha organizzato il convegno internazionale dal titolo Media, Gender and Sexuality in Contemporary Europe che affronterà i temi delle delle resistenze e ridefinizioni del genere nelle performance nei consumi e nelle forme di produzione mediali attraverso i keynote di Karen Ross (Newcastle University) e John Mercer (Birmingham City University), le 9 sessioni parallele, e una tavola rotonda sui sistemi di produzione della conoscenza.5 GC Blu | Padova Science Technology and Innovation Studies PaSTIS assieme all'ECREA (European Communication Research and Education Association), sezione Gender&Communication, ha organizzato il convegno internazionale dal titolo Media, Gender and Sexuality in Contemporary Europe che affronterà i temi delle delle resistenze e ridefinizioni del genere nelle performance nei consumi e nelle forme di produzione mediali attraverso i keynote di Karen Ross (Newcastle University) e John Mercer (Birmingham City University), le 9 sessioni parallele, e una tavola rotonda sui sistemi di produzione della conoscenza.

PaSTIS together with ECREA (European Communication Research and Education Association), section Gender & Communication, organized the international conference entitled Media, Gender and Sexuality in Contemporary Europe which will address the themes of resistance and redefinition of the gender in media performance, consumption and production through the keynotes of Karen Ross (Newcastle University) and John Mercer (Birmingham City University), the9 parallel sessions, and a round table about knowledge production.

Native or Complex Digital Methods? Reflections from a methodological point of viewNative or Complex Digital Methods? Reflections from a methodological point of view


14 Novembre 2019 – ore 15.30 

Sala Specchi, Via Cesarotti 10/12, Dip. FISPPA – Univ. di Padova

The availability of digital data has generated hopes about a rediscovered impact of the social sciences, in their capacity to analyse, understand and, for some, predict social phenomena. However, the methodological problems of digital and big data have led some scholars to take a more cautious approach. We are in a transitional moment, when ‘traditional methods’ are still widely applied and their transposition online, or ‘digitalization’, has been the first step towards the exploitation of the digital for social scientific purposes. That is why some prefer to distinguish between methods that have been ‘digitalized’, for example surveys or interviews, and those that are ‘native’. At the same time, the distinction is not terribly practical at this stage because very often researchers need to combine traditional methods with novel ones in order to test validity and reliability. Methodological principles remain the same and some of the issues with digital methods will not be addressed by only considering the media specificity of digital platforms.

locandina pastis Veltri 2019 1 | Padova Science Technology and Innovation Studies 14 Novembre 2019 – ore 15.30 


14 November 2019 – at 15.30 

Sala Specchi, Via Cesarotti 10/12, Dep. FISPPA – Univ. of Padova

The availability of digital data has generated hopes about a rediscovered impact of the social sciences, in their capacity to analyse, understand and, for some, predict social phenomena. However, the methodological problems of digital and big data have led some scholars to take a more cautious approach. We are in a transitional moment, when ‘traditional methods’ are still widely applied and their transposition online, or ‘digitalization’, has been the first step towards the exploitation of the digital for social scientific purposes. That is why some prefer to distinguish between methods that have been ‘digitalized’, for example surveys or interviews, and those that are ‘native’. At the same time, the distinction is not terribly practical at this stage because very often researchers need to combine traditional methods with novel ones in order to test validity and reliability. Methodological principles remain the same and some of the issues with digital methods will not be addressed by only considering the media specificity of digital platforms.

locandina pastis Veltri 2019 1 | Padova Science Technology and Innovation Studies 14 Novembre 2019 – ore 15.30 

Technoscientific controversies in the public sphere: the smart meters caseTechnoscientific controversies in the public sphere: the smart meters case


01 Febbraio 2019 – ore 09.30 – 18.00

Via Cesarotti 10/12, Dip. FISPPA – Univ. di Padova

Il workshop affronterà il tema delle controversie tecnoscientifiche e in particolare del caso dei dibattiti pubblici sugli smart meters (contatori intelligenti), con il contributo di studiosi internazionali tra cui David Hess (Vanderbilt University, USA). L’interesse della discussione sarà quello di approfondire, in un’ottica comparativa,  il rapporto tra agire istituzionale, movimenti dal basso e rappresentazioni mediali per la costruzione sociale delle controversie tecnoscientifiche.

locandina workshop padova 1 2 2019REVISED 1 2 converted 001 | Padova Science Technology and Innovation Studies 01 Febbraio 2019 - ore 09.30 - 18.00

01 February 2019 – 09.30 – 18.00

Via Cesarotti 10/12, Dep. FISPPA – University of Padova

The workshop will develop the debate about technoscientific controversies through the case of public debate about smart meters. The workshop will host David Hess (Vanderbilt University, USA) and other international scholars. The main focus in the discussion will be the relationship between institutional action, grassroots movements and media representations in the social construction of technoscientific controverversies in a comparative perspective.

locandina workshop padova 1 2 2019REVISED 1 2 converted 001 | Padova Science Technology and Innovation Studies 01 Febbraio 2019 - ore 09.30 - 18.00

Seminario – SEXUAL SCRIPTS: INCROCIARE GLI SGUARDI DELLA SOCIOLOGIA DELLA SESSUALITÀ E DEI MEDIASeminario – SEXUAL SCRIPTS: INCROCIARE GLI SGUARDI DELLA SOCIOLOGIA DELLA SESSUALITÀ E DEI MEDIA


11 Maggio 2018 – ore 17.00

Aula Seminari – Via Cesarotti 10/12, Dip. FISPPA – Univ. di Padova

 Seminario

Venerdì 11 Maggio 2018 presso la sede di Sociologia del dipartimento FISPPA (Via Cesarotti 12) si terrà il seminario dal titolo “SEXUAL SCRIPTS: INCROCIARE GLI SGUARDI DELLA SOCIOLOGIA DELLA SESSUALITÀ E DEI MEDIA“. L’incontro si inserisce all’interno del ciclo di seminari “Sexuality, Gender, Communication & Culture” promosso dall’Unità di ricerca PaSTIS. Cirus Rinaldi (Università di Palermo) discuterà con Renato Stella (Università di Padova) e Cosimo Marco Scarcelli (Università IUSVE – Venezia) circa l’utilizzo della teoria degli Scripts proposta da Gagnon e Simon quale risorsa teorica per gli studi sociologici della sessualità e i media studies.

Locandina Rinaldi | Padova Science Technology and Innovation Studies 11 Maggio 2018 - ore 17.00

11 Maggio 2018 – ore 17.00

Aula Seminari – Via Cesarotti 10/12, Dip. FISPPA – Univ. di Padova

 Seminario

Venerdì 11 Maggio 2018 presso la sede di Sociologia del dipartimento FISPPA (Via Cesarotti 12) si terrà il seminario dal titolo “SEXUAL SCRIPTS: INCROCIARE GLI SGUARDI DELLA SOCIOLOGIA DELLA SESSUALITÀ E DEI MEDIA“. L’incontro si inserisce all’interno del ciclo di seminari “Sexuality, Gender, Communication & Culture” promosso dall’Unità di ricerca PaSTIS. Cirus Rinaldi (Università di Palermo) discuterà con Renato Stella (Università di Padova) e Cosimo Marco Scarcelli (Università IUSVE – Venezia) circa l’utilizzo della teoria degli Scripts proposta da Gagnon e Simon quale risorsa teorica per gli studi sociologici della sessualità e i media studies.

Locandina Rinaldi | Padova Science Technology and Innovation Studies 11 Maggio 2018 - ore 17.00


t | Padova Science Technology and Innovation Studies 11 Maggio 2018 - ore 17.00

Resoconto del Workshop “LA CURA DEL CANCRO E L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA. ASPETTI ETICO-SOCIALI”.Resoconto del Workshop “LA CURA DEL CANCRO E L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA. ASPETTI ETICO-SOCIALI”.


Resoconto del Workshop

“LA CURA DEL CANCRO E L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA. ASPETTI ETICO-SOCIALI”

Nelle giornate del 13 e 14 aprile si è tenuto a Rovigo – presso l’Accademia dei Concordi – il workshop intitolato “LA CURA DEL CANCRO E L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA. ASPETTI ETICO-SOCIALI”, organizzato dal CIGA dell’Università di Padova (CIGA – Centro per le decisioni giuridico-ambientali e la certificazione etica d’impresa), in collaborazione con STS Italia e la BIOM (Società Italiana di Storia, Filosofia e Studi Sociali della Biologia e della Medicina).

Il workshop, grazie alla partecipazione di medici attivi nell’ambito dell’oncologia, filosofi della scienza, sociologici della medicina e studiosi STS attivi nel panorama internazionale, ha offerto la possibilità di discutere – da una prospettiva fortemente interdisciplinare – le principali implicazioni etiche e sociali relative alle attività di cura e ricerca oncologica. Nel corso dei workshop i relatori – grazie anche alle sollecitazioni dei partecipanti – hanno prestato particolare attenzione alle trasformazioni delle pratiche di cura oncologica a seguito dei progressi della genomica e della biologia sistemica, mettendo in luce l’emersione di nuove forme organizzative e di nuovi regimi epistemici nel campo della biomedicina contemporanea.

Nel complesso, l’iniziativa ha evidenziato quanto sia necessario sviluppare prospettive interdisciplinari capaci di cogliere la complessità e l’eterogeneità della biomedicina nelle società occidentali.

Come in occasione dei precedenti workshop, STS Italia (grazie all’attiva partecipazione di alcuni dei suoi associati) ha offerto un prezioso contributo nel favorire le dinamiche di intersezione fra prospettive differenti, sollecitando la maturazione di uno spazio di studio capace di mettere in discussione le divisioni disciplinari che possono ostacolare il lavoro di ricerca inerente i più ampi fenomeni socio-tecnici attorno a cui si articola la nostra vita quotidiana.

Programma completo del workshop

Resoconto del Workshop

“LA CURA DEL CANCRO E L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA. ASPETTI ETICO-SOCIALI”


Nelle giornate del 13 e 14 aprile si è tenuto a Rovigo – presso l’Accademia dei Concordi – il workshop intitolato “LA CURA DEL CANCRO E L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA. ASPETTI ETICO-SOCIALI”, organizzato dal CIGA dell’Università di Padova (CIGA – Centro per le decisioni giuridico-ambientali e la certificazione etica d’impresa), in collaborazione con STS Italia e la BIOM (Società Italiana di Storia, Filosofia e Studi Sociali della Biologia e della Medicina).

Il workshop, grazie alla partecipazione di medici attivi nell’ambito dell’oncologia, filosofi della scienza, sociologici della medicina e studiosi STS attivi nel panorama internazionale, ha offerto la possibilità di discutere – da una prospettiva fortemente interdisciplinare – le principali implicazioni etiche e sociali relative alle attività di cura e ricerca oncologica. Nel corso dei workshop i relatori – grazie anche alle sollecitazioni dei partecipanti – hanno prestato particolare attenzione alle trasformazioni delle pratiche di cura oncologica a seguito dei progressi della genomica e della biologia sistemica, mettendo in luce l’emersione di nuove forme organizzative e di nuovi regimi epistemici nel campo della biomedicina contemporanea.

Nel complesso, l’iniziativa ha evidenziato quanto sia necessario sviluppare prospettive interdisciplinari capaci di cogliere la complessità e l’eterogeneità della biomedicina nelle società occidentali.

Come in occasione dei precedenti workshop, STS Italia (grazie all’attiva partecipazione di alcuni dei suoi associati) ha offerto un prezioso contributo nel favorire le dinamiche di intersezione fra prospettive differenti, sollecitando la maturazione di uno spazio di studio capace di mettere in discussione le divisioni disciplinari che possono ostacolare il lavoro di ricerca inerente i più ampi fenomeni socio-tecnici attorno a cui si articola la nostra vita quotidiana.

Programma completo del workshop