Ruolo della tecnologia digitale nell’inclusione sociale dei migranti forzati


  • Anni: (2018 – 2021)
  • Coordinatore scientifico: Prof. Federico Neresini
  • Referente: Olga Usachova

Photo credits: Refugeehackaton / Flickr Creative Commons.

Abstract

Considerando il rapido sviluppo delle nuove tecnologie digitali e la sfida esistente dell’integrazione dei migranti forzati nelle società ospitanti, sorge la domanda sul ruolo che le piattaforme digitali potrebbero svolgere nei continui sforzi di integrazione.

A questo proposito, il progetto di ricerca si è dedicato principalmente alla comprensione del ruolo della tecnologia digitale nel processo di inclusione e integrazione dei migranti forzati.

Attingendo alla teoria della actor-network e concentrandosi in particolare sugli intrecci tra tecnologie digitali, governi, migranti e comunità ospitanti, la ricerca si impegna in modo critico con i concetti di “divisione digitale”, “inclusione-esclusione” o “identità dell’utente”.

Durante il progetto, la ricercatrice è interessata a come le tecnologie digitali influenzano l’agenzia di migranti forzati che devono affrontare tutti i tipi di inconvenienti derivanti dalle politiche e agenzie statali. La ricerca prevede di seguire un approccio “socio-tecnico” integrato che esamina sia la progettazione che la modellazione di una tecnologia digitale e la interazione e utilizzo di questa tecnologia dai migranti e nelle comunità ospitanti.

Area di Ricerca: Media e tecnologie digitali